Psicoterapia individuale

psicoterapia individuale

Il percorso a cui è possibile dare vita insieme allo psicoterapeuta ha come obiettivo primario un cambiamento. Cambiare significa in questo caso riuscire a sentirsi meglio, ad ottenere un maggiore benessere. Spesso una condizione di questa tipologia non indica che i problemi siano stati risolti al cento per cento, ma indica una maggiore consapevolezza di se stessi, di questi problemi e di tutte le risorse che si hanno a disposizione per riuscire ad affrontarli al meglio. Questo è infatti il cambiamento più importante che ogni persona può ottenere con lo psicoterapeuta: riuscire ad avere abbastanza fiducia in se stessi per affrontare ogni problema che la vita possa metterci di fronte.

Solitamente per riuscire ad ottenere questo obiettivo si fa affidamento sulla psicoterapia individuale : il paziente è quindi da solo insieme al suo terapeuta. Questo genere di trattamento si basa sul presupposto che ogni individuo è un universo a parte, che segue delle specifiche regole e dei meccanismi, in molti casi del tutto inconsci, di rapportarsi agli altri e al mondo intero. Ogni individuo inoltre ha alle spalle una famiglia diversa da tutte le altre, un lavoro ben preciso, un ruolo unico al mondo e dispone di mille diverse sfaccettature che solo lui possiede. Lo psicoterapeuta ha il compito di sondare questo universo, quasi come se fosse un esploratore, e di aiutare il sui paziente a comprendere tutti questi complessi meccanismi che lo rendono la persona che è. Solo così sarà possibile anche scoprire i problemi che lo affliggono e scovare la giusta soluzione.

Psicoterapia individuale: di cosa si tratta

Ovviamente affinché un percorso di questa tipologia possa davvero andare a buon fine è necessario che si instauri con lo psicoterapeuta un rapporto di fiducia cieca e incondizionata. Questo rapporto può crearsi solo con il tempo e quindi è impossibile credere che poche sedute possano portare ad una soluzione dei propri problemi. Nonostante questo, scegliere con attenzione lo psicoterapeuta più adatto per il proprio carattere è sicuramente un punto a favore di una maggiore velocità del trattamento. Cercate quindi di optare solo per figure professionali che trovate empatiche e capaci di mettervi del tutto a vostro agio. Anche lo studio dello psicoterapeuta può essere importante: deve trattarsi di un ambiente accogliente, privo di distrazioni e semplice, ma non per questo asettico, dove potervi sentire bene al cento per cento.

Vi ricordiamo infine che affinché il processo di cambiamento che lo psicoterapeuta cerca di mettere in atto porti a dei frutti, è molto importante che sia il paziente stesso a chiedere un aiuto, senza alcuna forzatura dall’esterno. Questo segno di indipendenza e di voglia di guarire è necessario. Questo significa anche che il percorso psicoterapeutico individuale non è tra i più indicati per i bambini e per i ragazzi minorenni, se non in alcuni casi specifici. Nella maggior parte delle situazioni infatti, gli psicoterapeuti tendono in questo caso a far partecipare in modo attivo tutta la famiglia almeno inizialmente, almeno sino a quando il bambino o ragazzo sia in grado di comprendere quale sia il percorso di guarigione a cui deve sottoporsi.